I fermentati con le erbe: dall’antica medicina tradizionale thailandese il segreto della longevità

Posted by on mar 1, 2018 in Attività, Blog, Calendario, Etnobotanica | 0 comments

CONFERENZA

GIOVEDI’ 19 APRILE ORE 21

presso sala consiliare di Piazza Conte Rosso, 7, Avigliana (TO)

 

Una conferenza sui prodigiosi effetti dei fermentati vegetali e dei microrgansmi effettivi. Tutto parte dal lavoro del ricercatore giapponese dr Teruo Higa e continua in Thailandia con il lavoro della signora Pa-Cheng.

FERMENTI DI VITA: MICRORGANISMI CHE RACCHIUDONO CARATTERISTICHE CURATIVE E RICOSTITUENTI

batteriQuando non esistevano sistemi di conservazione con il freddo, per poter preservare il cibo venivano utilizzati i sistemi più svariati tra cui la fermentazione. Tutte le culture fanno più o meno uso di fermentati dal pane, al vino alla birra. Molti di questi alimenti fermentati sono riconosciuti per le loro caratteristiche benefiche come lo Yogurt, il Miso, il Kefir, la Kombucha. Nella cultura Tailandese la medicina tradizionale si basa principalmente sull’uso di particolari fermentati di frutta e vegetali. Secondo questa concezione i microrganismi probiotici che si producono durante la speciale fermentazione prolungata, racchiudono ed esasperano caratteristiche curative, disinfettanti e ricostituenti.

Pa-Cheng, una Thailandese molto speciale, tra mille difficoltà, processi, ostacoli governativi, informa su questi miracoli della natura. A prezzi bassi, la signora Cheng vende anche alcuni prodotti che potrebbero risultare utili al mondo intero. Il suo lavoro ha incuriosito alcuni ricercatori della Chian Mai University.
In un ambiente adatto, con presenza di soluzione zuccherina, i microrganismi benefici hanno il sopravvento e convincono gli inerti a lottare sulla stessa direzione.

 

 

 

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *